I Giochi Piscina e i Giochi Mare che puoi fare nel tuoi Villaggio sono davvero tantissimi. Qui di seguito te ne proponiamo solo alcuni di un lunghissimo elenco. Mi raccomando facci sapere come al solito se ti saranno utili e se hai altri Giochi da suggerirci non devi fare altro che scriverci. Buona lettura e sopratutto Buon Divertimento!!!!!

IL BUCATO

Materiale: una cesta e molti foglietti colorati o lettere in plastica, mollette da bucato, corda per stendere il bucato, quattro paletti.

I due concorrenti si trovano su uno dei lati lunghi della piscina di fronte ad una lunga corda da bucato (hanno a disposizione alcune mollette da bucato). Dalla parte opposta della piscina c’è una cesta contenente dei foglietti colorati (un colore per concorrente) con una lettera dell’alfabeto scritta su ciascun foglietto. Al via i concorrenti si lanciano in piscina, raggiungono il lato opposto, salgono sul bordo e cercano nella cesta un foglietto che abbia il colore che gli è stato assegnato e che porti scritta una lettera che serva per formare una parola (stabilità all’inizio della gara e uguale per entrambi). Una volta trovata la lettera si tuffano nuovamente raggiungono il punto di partenza ed appendono, con l’aiuto di una molletta, il foglietto. Poi tutto daccapo per trovare un’altra lettera e un’altra ancora fintantoché la parola è completa.

Attenzione! E’ proibito, pena la squalifica, ostacolarsi nella ricerca dei foglietti ed è altrettanto proibito rovinare, occultare o gettare a terra i foglietti di competenza dell’avversario.

PESCA IN ALTO MARE 

Materiale: pesci di cartone lunghi cm 20, spago, un canotto, una robusta corda, due paletti.

E’ necessario sospendere una corda sulla parte centrale della piscina (per esempio mediante una carrucola su un filo teso). A questa corda sono appesi alcuni pesci di cartone. In piscina c’è un canotto legato ad una lunga corda robusta. Tutto l’occorrente è pronto. Non resta che formare delle squadre di tre persone (due uomini e una donna). Un uomo ed una donna staranno sul canotto mentre l’altro uomo starà sul bordo della piscina tenendo in mano la corda. Al via l’uomo nel canotto remerà con le sole mani sino ad arrivare nel centro della piscina, allora la donna si alzerà in piedi e prenderà un solo pesce. Ora il compagno a terra tirerà la corda sino a riportare il canotto al bordo della piscina dove potrà essere lasciato il pesce. Il tutto ricomincia daccapo e nel tempo massimo di 3 dovranno essere raccolti il maggior numero di pesci.

LA TRAVERSATA 

Materiale: Una fune, un canotto, molte palline da ping-pong.

Tre concorrenti sono sul canotto (vicino al bordo della piscina) legato con una lunga fune. Un loro compagno di squadra si trova dal lato opposto della piscina e tirando la fune cerca di far eseguire la traversata del canotto nel minor tempo possibile. Due concorrenti della squadra avversaria stanno uno sul lato destro e uno sul lato sinistro della piscina e hanno a loro disposizione delle palline da ping pong che dovranno lanciare cercando di farle entrare all’interno del canotto. Le due persone sul canotto non potranno muoversi e ostacolare l’arrivo delle palline. Ogni pallina imbarcata comporterà cinque secondi di penalizzazione sul tempo della traversata.

SCI NAUTICO IN PISCINA

Materiale: fune, sci.

Sul bordo della piscina, una persona con gli sci impugnerà una fune; questa fune dall’altro capo sarà tenuta da un gruppo di persone che al via partirà facendo da motoscafo il quale sarà sul bordo della piscina opposta.

 

LA CORSA DEI MATERASSINI

Occorrente: 2 materassini gonfiabili

Ogni giocatore si siede sulla sua imbarcazione e, remando con le mani cerca di coprire il più velocemente possibile una determinata distanza.

IL BARATTOLO SELVAGGIO

Materiale: Contenitori per rullini fotografici muniti del loro tappo, 1 cronometro.

Dopo aver liberato in piscina il quantitativo prescelto di contenitori per rullini fotografici, si dà il via al gioco: le squadre, o i singoli partecipanti, si tuffano in acqua e cercano di recuperare il più velocemente possibile il maggior numero di contenitori. Vince la squadra, o il giocatore, che entro il tempo prestabilito ha raccolto il quantitativo più alto di contenitori.

Variazioni: Il gioco si svolge in una piscina con l’acqua bassa. Partecipano due squadre per volta di tre o quattro componenti ciascuna.

ENTRA NEL CIAMBELLONE?

Materiale: 1 grande ciambella gonfiabile.

Si gonfia la ciambella e la si sistema in piscina alla distanza dal bordo che sarà ritenuta più conveniente, I giocatori, a turno, devono tuffarsi in acqua (dal bordo della piscina o da un trampolino) cercando di centrare la ciambella.

Variazioni: Ogni volta che tutti i concorrenti hanno completato un giro, spostare la ciambella un po’ più lontano dal bordo.

L’EQUILIBRISTA

Materiale: 1 piattaforma di polistirolo (1 x 1 metro, spessa 50 centimetri), palloncini riempiti d’acqua, 1 cronometro.

Ogni giocatore sale a turno sulla piattaforma posta al centro della piscina, cercando di rimanervi in equilibrio fino a un tempo massimo di un minuto e mezzo. Gli altri concorrenti e il pubblico devono cercare di fargli perdere l’equilibrio lanciandogli addosso dei palloncini pieni d’acqua. Quando il concorrente cade, l’animatore ferma il tempo e lo annoto. Vince chi, alla fine della gara, risulta aver mantenuto l’equilibrio più a lungo.

Variazioni: Il concorrente che sale sulla piattaforma deve essere bendato.

COLPI DI TESTA

Materiale: Palloni (1 x ogni giocatore).

La gara si svolge in una piscina con l’acqua bassa. A ogni concorrente viene consegnato un pallone. Essi si dispongono allineati in acqua, lungo uno dei bordi della piscina, in ginocchio, con le mani dietro la schiena e il pallone davanti. Al via, devono partire e portare il pallone sull’altra sponda colpendolo solo con la testa. Vince chi arriva primo.

CATENA DI SALVAGENTI

Materiale: Alcuni salvagente a ciambella legati tra loro, Cronometri (1 x ogni giudice di gara).

Si posiziona la catena di salvagente in acqua. Ciascun concorrente, a turno, si tuffa in acqua, si immerge in prossimità del primo salvagente per riemergerne poi con la testa all’interno, dice uno scioglilingua stabilito in precedenza, si immerge nuovamente, riemerge con la testa all’interno del salvagente successivo e così via fino alla fine del percorso. Ogni concorrente sarà affiancato da un giudice che ne cronometrerà il tempo e l’esatta pronuncia degli scioglilingua (ogni sbaglio corrisponde a una penalità). Vince chi realizza nel modo migliore la gara (tempo minimo ed esatta pronuncia).

PALLANUOTO

Materiale: Materiale per delimitare le porte, 1 pallone in cuoio o plastica, 1 cronometro.

Si preparano le porte, tra le quali deve intercorrere una distanza di 20-25 metri, contrassegnandole con bastoni, pneumatici, cerchi o sedie. Le due squadre si dispongono lungo il bordo della rispettiva metà campo, mentre il pallone va posizionato in acqua, al centro della piscina. Al via dell’animatore i giocatori si tuffano in acqua cercando di accaparrarsi il pallone. I componenti della squadra che ne entra in possesso se lo passano tra di loro finché riesce un tiro nella porta avversaria o fino a che un avversario non se ne impadronisce. Alla porta si accede direttamente, perché non c’ è portiere. La palla deve entrare nello spazio della porta, ma non è necessario che vi rimanga. Si disputano due tempi di 10 minuti ciascuno; nel secondo tempo le squadre invertono il campo.

Le regole sono: durante l’avanzata (camminando o nuotando) la palla deve essere lanciata in alto e ripresa; essa può essere trattenuta solo quando si è fermi; l’avversario può cercare di impadronirsi della palla mentre è in volo, senza strapparla dalle mani. Vince la squadra che, entro il tempo prestabilito, totalizzo il maggior numero di gol.

PALLAVOLO ACQUATICA

Materiale: 1 cronometro, 1 pallone da pallavolo, in cuoio o plastica, 1 rete adatta (simile a quella da tennis).

Si stende la rete tra le due sponde dello piscina in modo che divida in due l’area di gioco e le due squadre, formate dallo stesso numero di componenti, si dispongono nelle due metà area. Il gioco consiste nel lanciare il pallone dall’altro parte dello rete cercando di rendere difficoltoso la ricezione allo squadra avversaria, cercando cioè di far toccare l’acqua al pallone. Quando una squadra è in possesso di pollo, può fare al massimo tre tocchi. Il punto vo assegnato allo squadra che riesce a far cadere in acqua il pallone nel campo avversario. Vince la squadra che per primo arriva a venticinque punti. Nel caso in cui si arrivi o ventiquattro pori, si prosegue fino a che una squadra consegue un vantaggio di due punti. Si possono giocare diversi set: in tal caso vincerà la partita la squadra che si aggiudicherà due set su tre oppure tre su cinque.

LE PALLINE

Materiale: Secchio (1 x ogni squadra), Palline da tennis o di gommapiuma (30 x ogni squadra), Pistole o fucili ad acqua.

Un componente di ciascuna squadra si trova su un lato della piscina con accanto le polline da tennis, mentre un suo compagno si trova sul lato opposto e tiene in mano il secchio. Tutti gli altri componenti dello squadra saranno muniti di pistole o fucili ad acqua carichi. Al via, il primo concorrente deve lanciare le polline verso il compagno il quale dovrà prenderle al volo con il secchiello senza usare le mani. Chi ha le pistole ad acqua deve infastidire con il getto d’acqua i lanci dei concorrenti delle squadre avversarie. Vince la squadra che, una volta lanciate tutte le trenta polline, ne ha di più nel secchio.

PASSAGGIO A NORD-OVEST

Materiale: 1 cronometro, 2 sedie.

A turno, ogni concorrente deve attraversare la piscina, nella parte in cui l’acqua è più bassa e parallelamente al lato più corto, servendosi di due sedie che vanno posizionate all’inizio del tragitto. Al via, il giocatore si posiziona in piedi su una e porto avanti l’altro, quindi si sposta su quest’ultima e porta avanti la prima: prosegue spostandosi dall’una all’altra fino al traguardo. L’animatore cronometro e segna i tempi realizzati da ciascun partecipante. Vince chi compie il percorso in minor tempo.

Variazioni: Si può realizzare il gioco a coppie: i due giocatori devono essere sempre sullo stessa sedia contemporaneamente.

PEINET IN PISCINA

Materiale: Finti pacchetti regalo (4-5 x ogni coppia). Si consiglia di utilizzare oggetti galleggianti. 1 cronometro.

Gli uomini si dispongono lungo uno dei bordi della piscina con accanto i “pacchetti regalo”, mentre le donne si allineano di fronte sulla sponda opposta. Al via dell’animatore tutti si tuffano e nuotano dirigendosi verso il centro della piscina: quando una coppia si è ricongiunta, i due partner si scambiano un bacio. A questo punto, le donne rimangono ferme dove si trovano e aspettano; gli uomini invece tornano verso la sponda da cui sono partiti, prendono un pacchetto e, nuotando nuovamente verso il centro della piscina, lo vanno a consegnare alle rispettive compagne. Queste, ricevuto il regalo, nuotando devono trasportarlo alla loro sponda, depositarlo e infine ritornare al centro. Allora gli uomini ripartono per prendere il secondo pacchetto e si procede in questo in modo fino allo scadere del tempo stabilito. Vince la coppia che al termine del tempo è riuscita a trasportare il maggior numero di pacchetti regalo.

PESCA DEL CIGNO

Materiale: Polistirolo, Ganci di ferro, Anelli di ferro, Canne da pesca.

Si preparano delle piccole sagome di polistirolo (pesci, piccoli dischi ecc.) sistemando un gancio di ferro sulla parte superiore di ognuna di esse. Si preparano anche le canne da pesca sostituendo l’amo con un cerchietto di ferro. Si liberano poi le sagome di polistirolo nell’acqua della piscina. Al via, i concorrenti dovranno pescarle agganciandole al cerchietto della propria canna. Vince chi pesca il maggior numero di sagome.

Variazioni: Il pescatore può essere bendato: in questo caso sarò un compagno a suggerirgli la posizione delle sagome che devono avere però dimensioni più grandi.

STAFFETTA VESTITA

Materiale: Indumenti (di ugual tipo e in uguale quantità x ogni squadra).

Metà concorrenti di ciascuna squadra si dispone su uno dei lati lunghi della piscina, l’altra metà sul lato opposto. Al primo concorrente vengono consegnati numerosi indumenti che egli deve indossare: cappello, camicia, fiocco, giacca, pantaloni, scarpe ecc. Al via, il primo concorrente si tuffo e raggiunge un suo compagno sulla sponda opposta; si toglie gli indumenti e li fa indossare al compagno che a sua volta si tuffo per raggiunge il terzo concorrente suila sponda da cui è partito il primo. Il gioco prosegue così fino a che tutti i giocatori si sono tuffati. Vince la squadra che termina per prima.

Variazioni: Svolgere il gioco senza entrare in acqua: soltanto l’ultimo concorrente, quando sarà completamente vestito, dovrà tuffarsi, attraversare la piscina per il largo e, una volta uscito, gonfiare un palloncino fino a farlo scoppiare.

TIRO ALLA FUNE ACQUATICO

Occorrente: una corda solida

I giocatori sono divisi in due squadre come per il normale tiro alla fune (cercate di fare in modo che le due squadre siano omogenee sia come numero di componenti, sia come forza fisica). Siccome e impossibile tracciare una linea nell’acqua, bisogna prendere un altro punto di riferimento (magari una striscia sul fondo della piscina). Per il resto le regole sono le stesse del normale tiro alla fune.

 

Non finisce qui!! la lista verrà aggiornata continuamente anche grazie ai tuoi suggerimenti, quindi se hai Giochi da segnalarci fallo a info@officineanimazione.it saranno molto utili a tutti quelli che amano questo lavoro e lo fanno con grande passione.

Ricorda che se ancora non sei iscritto alla Community degli Animatori lo puoi fare subito Cliccando qui ==> http://www.officineanimazione.it/registrati/