Oggi come faccio quasi sempre tutte le mattine subito dopo aver preso il caffè, controllavo le notifiche di Facebook e mi sono imbattuto in un commento ad un post in uno dei mitici gruppi dedicati all’Animazione Turistica.

Il commento si riferiva al fatto che un’Agenzia d’Animazione non debba essere giudicata per il modo in cui si presenta sul mercato.

Cioè dal commento veniva fuori che è completamente sbagliato giudicare un’Agenzia solo perché per esempio non ha un sito Internet, oppure perché non ha un logo professionale o perché il loro indirizzo e-mail non ha proprio le caratteristiche di quello di un’azienda seria.

In poche parole il “fenomeno” che ha scritto il commento ha esordito con “Non giudicare mai il libro dalla copertina”, tra l’altro in un post che davvero poteva essere molto utile se solo……………………vabbè lasciamo stare che è meglio.

Il simpaticissimo modo di dire che avrai sentito e utilizzato mille volte “Non giudicare mai il libro dalla copertina” il cui significato i poche parole vuol dire che l’apparenza inganna e quindi non bisogna soffermarsi mai sulla prima impressione.  Io sinceramente di questo modo di dire penso:

“Che sia la più grossa cavolata di sempre”

Mi spiego meglio, se pensi che una affermazione nel genere sia giusta oggi in una società dove l’immagine è la prima cosa in tutto,  vuol dire che stai andando avanti con il freno a mano tirato.

Si tutti gli altri sono avanti anni luce e tu sei fermo al lato della carreggiata con le 4 frecce accese.

Ma come fai a dire una cosa del genere oggi?

spiegameloooooo!!!!!!!  perché non riesco proprio a capire.

Come si può pensare che l’immagine non sia importante e che la prima impressione non conti quando viviamo il 75% della nostra giornata su un Social Network che completamente improntato sull’apparire e sulla costruzione di un’immagine sempre più da VINCENTE.

La società nella quale viviamo è tutta improntata sull’Immagine e sull’apparire.

L’immagine conta e anche tanto e la prima impressione (mi dispiace dirtelo)  è quella che conta più di qualsiasi altra cosa.

Oggi la nostra società va ad una velocità triplicata rispetto a quella di 20 anni fa, quindi non c’è tempo per fare niente, nemmeno di soffermarsi sulla prima impressione e figuriamoci se c’è tempo per la seconda o per la terza.

Si hai capito bene, un bravo selezionatore di Risorse Umane ci mette esattamente 3 minuti a capire se sei la persona giusta per lui e di conseguenza per la sua Agenzia d’Animazione.

Quindi cosa fa il bravo selezionatore, non è che sta li e aspetta che tu faccia la tua migliore performance no al contrario, ti da una sola possibilità e deve essere “buona la prima” altrimenti sei fuori. E questo è meglio che te lo metti bene in testa, vale per tutto e in tutti i settori non parlo solo dell’Animazione. Ma dai credo che stiamo parlando dell‘OVVIO. Ma tu ti presenteresti mai ad un colloquio di lavoro vestito come eri vestito la sera prima per andare al Centro Sociale o in Discoteca con gli Amici? non credo! come non credo che andresti a scuola con l’abbigliamento del Calcetto, giusto? come non credo che terresti lo stesso linguaggio che terresti con i tuoi amici al bar giusto? ecco vedi sei d’accordo con me, parliamo dell‘OVVIO. Per ogni situazione c’è un’abbigliamento, un linguaggio e di conseguenza c’è un’immagine e tocca tenerlo bene a mente.

Quindi tornando al discorso della Prima Impressione, sarà la prima cosa che noterà di te il selezionatore e lascia perdere che tu poi in fondo in fondo sei il Lionel Messi dell’Animazione Turistica, se non ti sai vendere, se non ti sai presentare, se non sai affrontare nel giusto modo un colloquio di lavoro, se il tuo messaggio non arriva al tuo interlocutore, non lo saprà mai nessuno del tuo talento nascosto e farai Animazione per i tuoi amici al bar il sabato sera tra una birra e una porzione di patatine fritte.

Giustamente il discorso vale in entrambi i casi, sia se tu sei un Animatore Turistico sia se tu sei un Agenzia d’Animazione.

L’immagine conta per tutti e in un mercato così spietato nel quale ci troviamo a confrontarci oggi, un’Azienda che non si preoccupa della propria immagine è completamente fuori  da tutti giochi.

Quindi adesso vesti i panni del bravo selezionatore di Agenzie e fa un piccolo test con me:

  • Controlla che l’Agenzia abbia una Ragione Sociale 
  • Controlla dove si trova la sede dell’Agenzia, meglio saperlo sempre prima se si tratta di sede Estera.
  • Controlla il loro sito internet, si tratta della Vetrina e quella parla molto più di quanto credi.
  • Controlla le loro pagine Social ( Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Likedin) in che modo vengono utilizzate e quanto sono seguite.
  • Cerca su Google se ci sono discussioni o commenti negativi a proposito dell’Agenzia. Se ce ne sono valutali bene tutti, non soffermarti ai prima e fatti un idea a riguardo.
  • Controlla il modo in cui seleziona il  personale, quali metodi e che percorso di selezione dovrai affrontare per entrare nella loro squadra.
  • Controlla se davvero ha bisogno di personale, o se invece organizza i soliti stage solo per fare cassa.
  • Controlla da quanto tempo esiste e che curriculum ha, proprio come un selezionatore fa con te.

Ecco queste sono solo alcune delle accortezze che puoi avere quando approcci ad un‘Agenzia d’Animazione. Sei ancora li che pensi che l’immagine non conta e che non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina?

Fallo e fallo sempre, giudicalo il libro dalla copertina, perché non troverai nulla di diverso da quello che vedi fuori a primo impatto.

Un’Agenzia che si presenta in maniera poco affidabile e poco professionale, potrà solo confermare la tua prima impressione.

Stessa cosa vale per un ragazzo che si presenta nello stesso modo in fase di colloquio, in futuro potrà solo essere peggio di quello che è stato davanti al selezionatore.

Cura la tua Immagine e attenzione non intendo che devi farti la barba o essere truccata nel caso di un’Animatrice (si anche quello perché il nostro lavoro è a stretto contatto con il pubblico quindi la cura del corpo è la prima cosa), ma quello che intendo è di fare attenzione a come ti presenti, a quale è il tuo primo approccio, a cosa scrivi nella tua prima mail di candidatura, a cosa dici durante la tua prima telefonata e a come ti presenti al colloquio di selezione.

Tieni aggiornato il tuo profilo Facebook e quello dei tuoi vari Social Network. Attento a quello che condividi, ricorda che i tuoi social parlano di te e che oggi tutte le Agenzie d’Animazione controllano sempre il profilo Facebook di un candidato.

Ricorda che la sostanza è quella che conta, ma se prima non ti preoccupi di curare la tua immagine non avrai mai la possibilità di far vedere davvero di che pasta sei fatto.

Mi raccomando prova a mettere in pratica i miei consigli e fammi sapere come è andata.

Lasciami un tuo commento qui sotto e fammi sapere cosa ne pensi.

Se quest’articolo ti è stato utile e ti ha aiutato a capire come migliorare il tuo approccio al lavoro dell’Animatore condividilo con i tuoi amici.

Se sei in cerca di Lavoro e vuoi partire con un’Agenzia Seria e Professionale la prossima Estate 2016 iscriviti subito alla Community degli Animatori Clicca Qui

Dai Subito un occhiata alle tantissime Offerte di Lavoro in continuo aggiornamento, probabilmente stanno cercando proprio te.

Se invece sei un’Agenzia d’Animazione puoi pubblicare gratuitamente le tue Offerte di Lavoro, Clicca Qui