Ecco sono sicuro che quello che capitava a me quando facevo l’Animatore adesso starà capitando a te nello stesso identico modo.

Si perché quando anche io facevo il “Lavoro più bello del Mondo” e mi capitava di cambiare Agenzia d’Animazione, succedeva che iniziavo a valutare le tantissime Offerte di Lavoro che c’erano sul Mercato. Devo dire che personalmente il Lavoro non è mai mancato per fortuna, sarà per il ruolo che ricoprivo ( Capo Animatore – Piano Bar) tanto richiesto in alcuni grandi Villaggi, sarà anche perché ho sempre dato il massimo portando a casa quasi sempre delle grandi stagioni d’animazione, creandomi così una reputazione che il più delle volte mi precedeva.

Come sempre succedeva, c’erano le Agenzie d’Animazione che già mi conoscevamo e avevano i miei contatti le quali vedendomi libero cercavano di tirarmi dentro la squadra con qualche proposta. E poi c’erano le tantissime Offerte di Lavoro presenti sul mercato più o meno le stesse che puoi trovare ancora oggi sui vari siti di Annunci Gratuiti.

Diciamo che il restare a casa senza lavoro durante la stagione lavorativa era praticamente impossibile, tant’è che una volta decisi di non partire perché volevo prendermi un’anno di pausa, ma non mi fu assolutamente possibile a causa delle tantissime richieste di lavoro tra cui alcune davvero molto allettanti alle quali non fu possibile dire di no.

Il mio problema spesso era quello di non voler firmare un contratto di lavoro fino a quando davvero non trovavo l’OFFERTA SUPER, quella che racchiudeva in se tutte le caratteristiche che volevo:

  • Stipendio Top
  • Villaggio Super
  • Equipe d’Animazione Mega
  • Periodo di Lavoro che va da data X a data Y
  • Location Fantastica
  • Percentuali sulle vendite da sballo
  • Accordi con l’Agenzia di continuità dopo la Stagione Lavorativa

E potrei andare avanti perché alle volte devo dire che mi facevo davvero prendere la mano, ma preferisco fermarmi qui anche perché credo di aver reso l’idea.

Allora cosa succedeva, che iniziavo a valutare le Offerte di Lavoro  proprio tenendo presente la lista di caratteristiche  che avrebbe dovuto avere un offerta per essere quella giusta e puntualmente succedeva che mi ritrovavo a doverle scartare praticamente tutte e continuare a restare in stand by in attesa.

Le proposte arrivavano ma non c’era mai quella giusta e puntualmente mi ritrovavo a pochissimi mesi dall’inizio della stagione a dover prendere una decisione che più avanti andavo nel tempo e più diventava complicata da prendere.

Ero eternamente indeciso perché mi dicevo:

Se firmo il contratto e poi arriva un’Offerta migliore da un’altra Agenzia d’Animazione come faccio? 

Ad un certo punto dovevo per forza trovare una soluzione a questo dilemma che mi affliggeva puntualmente ogni fine e inizio stagione, dovevo trovare un sistema per evitare di arrivare quasi ad inizio stagione ad essere ancora un perenne indeciso.

Allora mi sono fermato un attimo a pensare e a cercare di capire innanzitutto cosa volevo io, che tipo di Stagione volevo fare insomma. Una volta capito, tutto è stato più semplice. Infatti era chiaro il fatto che per esempio quell’anno non volevo più fare strutture grandi, con Equipe da 22 Animatori, 3 spettacoli a settimana, Musical, Varietà e prove notturne fino a tardi. Ma volevo fare una stagione d’animazione più Soft e più tranquilla, che mi facesse ritrovare il piacere di fare questo lavoro insomma.

Allora è stato semplice e facile decidere. Ho scartato tutte quelle proposte che arrivano che non corrispondevano a quello che volevo e ho tenuto in considerazione solo quelle che più si avvicinavano all’idea di stagione che mi ero prefissato.

Una volta trovata quella giusta ( dopo aver fatto i diversi colloqui e preso tutte le informazioni riguardanti l’Agenzia con cui sarei andato a lavorare da li a poco) potevo procedere con la FIRMA DEL CONTRATTO.

Una volta firmato il Contratto di Lavoro e preso accordi con l’Agenzia io mi concentravo al 100% su quella che sarebbe stata da li a poco la mia avventura con l’Animazione.

Iniziavo a preparare tutto il lavoro sia per me che per il mio staff. Raccoglievo tutte le informazioni riguardanti la struttura turistica nella quale sarei andato ed ero totalmente immerso, proprio come un atleta prima della gara. Questo faceva si che tutto il resto passava in secondo piano e anche se fossero arrivare altre proposte di Lavoro non mi avrebbero minimamente distolto la mia attenzione dall’impegno preso. Si perché principalmente quando si firma un contratto questo si fa, si prende un IMPEGNO e questo va portato a termite nel migliore dei modi, oltre le aspettative altrui.

Ecco immagino che se stai leggendo probabilmente anche tu in questo momento sei ancora indeciso su cosa fare quest’estate.

Prova a farti questa domanda:

Che tipo di Stagione Lavorativa voglio avere quest’anno e cosa posso fare per ottenerla? 

 

Credo che una volta che ti sarai dato le giuste riposte sarà molto più semplice prendere una decisione per la prossima Stagione Lavorativa.

Ricorda chiarisciti le idee e una volta che lo avrai fatto sappi che il Lavoro dell’Animatore è un LAVORO SERIO e quindi prima di prendere un IMPEGNO capisci se realmente sarai in grado di portarlo a termine nel migliore dei modi.

Come al solito spero che quest’articolo ti sia utile, fammelo sapere lasciando un commento sotto l’articolo. Ricorda di iscriverti alla Community degli Animatori

CLICCA QUI ==> REGISTRATI