Sei pronto a mettere nella valigia tutto il necessario per fare una grande stagione d’animazione?

Te lo chiedo perché semplicemente non sai che nella tua valigia non dovrai inserire solo abbigliamento e beni di prima necessità ma dovrai inserire sopratutto alcune caratteristiche che non tutti hanno.

Nella tua valigia oltre all’abito elegante per ferragosto e al pareo per la serata Hawaii dovrai mettere sicuramente la voglia di adattarti a contesti che non sono sempre confortevoli come quelli dove sei abituato a vivere normalmente.

Si perché dai è inutile che ci prendiamo in giro, per fare la stagione d’animazione bisogna avere una grandissima dote d’adattamento e una grande elasticità.

Quindi nella tua valige metti come prima cosa la capacità di adattarsi a situazioni alle quali non sarai sicuramente abituato.

Capacità di adattarsi

La più importante caratteristica che devi portare con te e che non può mancare in una stagione d’animatore, perché sai che dovrai adattarti a tante nuove situazioni e non ne potrai fare a meno. Per esempio dovrai condividere la camera con altri Animatori, quando di camera si può parlare. La maggior parte delle volte gli alloggi degli animatori si trovano in sottoscala, sotto la piscina, sotto il palco, oppure in zone abbastanza isolate e lontane dalla struttura. Potrebbe anche essere una roulotte quando si lavora in Camping e in quel caso non è detto che tu abbia il bagno a disposizione.  Di solito le camere sono divise tra maschi e femmine con due diversi bagni e gli spazi sono come puoi immaginare molto ridotti e normalmente bisogna organizzarsi ed accontentarsi.

Dovrai adattarti a delle regole e degli orari da rispettare che non sono proprio quelli ai quali normalmente sei abituato durante le tue giornate. Gli orari in Animazione in Italia possono arrivare a superare anche le 12 ore continuative tutti i giorni con una mezza giornata  di riposo ad alti ritmi in estate ti assicuro che non è da tutti resistere.

Dovrai adattarti a rapportarti sempre con la massima positività e solarità con le persone con le quali lavorerai a stretto contatto tutti i giorni. Dovrai lascerei in camera ( se ne avrai una) tutti quelli che sono i problemi o i malumori della giornata e stamparti il miglior sorriso che trovi per affrontare un’altra grande giornata d’animazione. Sei il responsabile del divertimento degli ospiti della struttura turistica non puoi non essere il primo a divertirti e a stare bene.

Inutile dirti che ti dovrai adattare a mangiare in maniera più veloce ( a volte si ha solo 30 minuti per pranzare o cenare) e mangiare anche piatti ai quali non sei abituato. Anche se sei seduto in un Ristorante la maggior parte delle volte è così nei villaggi e negli hotel, non significa che puoi ordinare quello che vuoi o rimandare indietro quello che non ti piace. Ti aggiungo anche di non dimenticare che anche quando sei a tavola stai lavorando, quindi devi sempre tenere un certo contegno e un atteggiamento sempre da Animatore.  E ricorda che i camerieri non sono li per servire te ( anche se lo fanno) ma per gli ospiti e quindi sii gentile e aspetta sempre il tuo turno per chiedere qualsiasi cosa.

Dovrai adattarti a lavorare sotto il sole in giornate molto calde della stagione dove per esempio te ne staresti tranquillamente al fresco di un ombrellone, tu invece dovrai ballare o ancora meglio  fare il passaggio in spiaggia dentro una bella mascotte di Peppa Pig con 40 gradi all’ombra.

Dovrai adattarti a non spendere troppi soldi in cavolate, altrimenti come nel 99% dei casi saranno più i soldi che spenderai che quelli che porterai a casa dallo stipendio a fine stagione.

Capacità di ascoltare

“Le persone spesso non ascoltano per capire, ascoltano per rispondere”

Se anche tu sei una di quelle persone che ha la cattiva abitudine di non ascoltare per capire ma ascoltare per dare una risposta figa subito dopo,  in Villaggio Turistico dovrai immediatamente perdere questa bruttissima abitudine. Si perché la capacità di ascoltare è fondamentale per entrare subito nel mood giusto e per evitare perdite di tempo inutili sia per te che per il resto dell’equipe. Sicuramente i primi tempi sarà normale non conoscere molte cose. Si va bene hai fatto lo stage e i tuoi selezionatori ti hanno spiegato bene o male cosa trovi in villaggio, le 4 regole da rispettare e bla bla bla bla le solite cose che si dicono prima della partenza, ma sul campo le cose sono ben diverse e quindi l’unico modo per imparare in fretta ed evitare troppi errori e troppi “cazziatoni dal Capo Equipe” è quella di ascoltare.

Ascolta i tuoi responsabili e quelli che hanno più esperienza di te e affidati a loro completamente, senza stare sempre a dire la tua o a dare la tua opinione, ti assicuro che non serve a nulla la maggior parte delle volte e inoltre quando qualcuno avrà bisogno della tua opinione su qualcosa stai pur certo che te la chiederà. Ascolta le indicazioni che ti vengono date e fa esattamente quello che ti dico non improvvisare, non ne hai ancora le capacità. Prima di improvvisare un musicista impara alla perfezione il brano, lo esegue come da spartito e solo una volta che avrò la perfetta padronanza si prenderà la libertà di improvvisare giocando sulle scale e cambiando le note e suo piacimento.

Ecco prima di pensare di essere Hendrix ti consiglio di ascoltare chi ha più esperienza di te nel campo dell’animazione e di eseguire le istruzioni che ti verranno date alla lettera.

Credo che queste due caratteristiche siano fondamentali e vi consiglio di inserire SUBITO nella vostra Valigia dell’Animatore.

Per le altre caratteristiche vi do appuntamento al prossimo articolo, intanto se avete già fatto stagione e volete aggiungere qualche altro consiglio per i futuri Animatori potete farlo lasciando un commento sotto l’articolo.

Fatemi sapere come sempre cosa ne pensate e condividete la parola di Officine Animazione, ricorda se ancora non hai inviato il tuo curriculum lo puoi fare mandandolo direttamente alla nostra mail ==> info@officineanimazione.it oppure scrivendoti alla Community