Ieri sono stato all’Università della Bicocca a Milano per assistere ad una presentazione sul mondo dell’imprenditoria e del lavoro e una delle prime cose che è venuta fuori è stata proprio che effettivamente i ragazzi che sono all’università in questo momento quando usciranno pronti per lavorare troveranno una situazione lavorativa completamente diversa da quella che hanno lasciato quando sono entrati.

Oggi il mondo del lavoro cambia ad una velocità impressionante.

Quarant’anni fa non era così, bastava iscriversi all’università, mettersi d’impegno a studiare e una volta laureato le possibilità di trovare un lavoro riuscendo a fare esattamente quello per il quale avevi studiato diciamo che erano abbastanza alte.

Oggi con la velocità con la quale cambia il mondo del lavoro molti ragazzi rischiano di non trovare più il lavoro per il quale si sono laureati, perché estinto. Molti lavori già non esistono più e tra 10 anni moltissimi dei lavori che ci sono ora saranno automatizzati e quindi gli uomini saranno semplicemente sostituiti da macchine. Per farti un esempio nel centro di Londra c’è un Hotel completamente automatizzato viene gestito completamente da un’unica persona, il resto è tutto attraverso macchine, dal Check in a tutto il resto. Nelle camere c’è una specie di i-pad con il quale puoi controllare il tutto.

Non ti dico questo per spaventarti ma è la fottuta verità, fattene una ragione.

Ora visto che molti dei ragazzi che lavorano con noi come Animatori sono proprio dei studenti universitari mi piacerebbe che leggessero quest’articolo e che iniziassero a riflettere su tutto questo. E come dice Warren Buffet:  “Non serve predire la pioggia ma conta saper costruire l’arca”.

Quindi inizia a costruire la tua ARCA mi raccomando.

Ora pensa al mondo dell’animazione e degli animatori, ti immagini un robot che in spiaggia fa i balli di gruppo oppure l’acqua gym? oppure uno che prende i bambini e li porta al mini club?

No dai è impossibile, non può essere è solo un brutto incubo che da un lato mi fa sorridere ma dall’altro mi terrorizza!!!

Quello che però ci salva nel nostro settore è una caratteristica che al momento i robot ancora non riescono ad imitare (anche se gli ingegneri e gli scienziati ci stanno lavorando su già da tempo): quella di creare empatia;

E quale lavoro meglio dell’Animatore Turistico riesce a creare empatia con gli ospiti di un Villaggio Turistico e con chiunque altro devo aggiungere.

Ecco, ora pensa che la differenza tra te e migliaia di altri Animatori Turistici la fa proprio questo piccolissimo particolare: la tua capacità di creare empatia con le persone che incontri e non intendo solo gli ospiti del villaggio, ma anche i tuoi colleghi o ancor meglio i selezionatori in fase di colloquio. Entrare subito in sintonia con le persone che hai davanti è una delle prime caratteristiche che un bravo Animatore deve assolutamente avere. E non si tratta di essere falsi, si tratta solo di creare la giusta empatia, in modo da avere un ambiente sereno nel quale muoversi serenamente.

Di base ci deve essere una predisposizione a questo lavoro nel caso in cui tu non lo hai mai fatto prima. Quindi che ne so gli ingredienti che non devono mancare ad un ragazzo che vuole approvare al mondo dell’Animazione ti faccio un piccolissimo elenco:

  • umiltà ed educazione
  • predisposizione alle attività artistiche o sportive
  • positività e solarità
  • voglia di mettersi in gioco
  • voglia di imparare e di scoprire un nuovo mondo
  • condivisione

Invece nel caso tu già sei un animatore con esperienza e sei in cerca di una nuovo lavoro ricorda che oltre alle tue doti artistiche e alle tue esperienze quello che farà la vera differenza sarà sicuramente il modo in cui ti “venderai” al tuo selezionatore. Quindi mi raccomando di base do per scontrato che tu sia preparato e che conosca bene il settore, ma oltre a questo ricorda di non sottovalutare tutte le fasi prima di iniziare a lavorare partendo proprio dall’invio del Curriculum. Qui trovi un articolo molto interessante su come scriverlo http://www.officineanimazione.it/2016/09/27/ecco-perche-non-trovi-lavoro-la-verita-che-nessuno-ti-ha-mai-detto/ mi raccomando non sottovalutare questi passaggi e ricorda che è la fase di colloquio o di selezione dove ti giochi tutto.

Qui trovi un’altro articolo molto interessante per trovare un’Agenzia Seria d’Animazione con la quale iniziare a lavorare http://www.officineanimazione.it/2016/02/21/10-segreti-per-lavorare-con-unagenzia-seria-danimazione/ prendi e metti in atto i consigli mi raccomando, in questo modo potrai abbassare notevolmente il margine d’errore quando ti candidi per un’Offerta di Lavoro.

Ora se sei davvero convinto di partire per la prossima stagione lavorativa d’animazione imparando a fare il lavoro più bello del mondo, quello per il quale non lavorerai nemmeno un giorno nella tua vita iscriviti SUBITO alla nostra Community Clicca qui ==> REGISTRATI

Ci vediamo in stagione mi raccomando indossa il tuo miglior sorriso vi vediamo in Villaggio