Il noleggio dei gonfiabili è sicuramente un servizio diverso da quello dell’animazione, ma strettamente correlato al nostro mondo.

Per questo non potevamo che trattare l’argomento, chiedendo qualche consiglio a chi di gonfiabili ne noleggia parecchi e tutti i giorni dell’anno: Emanuele Davenia.
La prima premessa da fare, sicuramente, è capire che tipi di gonfiabili esistono e chi può utilizzare un gonfiabile, in tutte le sue forme e colori.

Tipologie di gonfiabili esistenti sul mercato

Ci sono diverse tipologie di gonfiabili sul mercato ed è per questo che voglio affrontarne uno per uno.

Noleggio gonfiabili leggeri

Vengono definiti “gonfiabili leggeri” tutti quei gonfiabili che sono costruiti in oxford e non in PVC. Sono spesso utilizzati per uso privato, il loro acquisto varia dai 300 ai 600 euro ed hanno l’inconveniente di poter essere utilizzati da pochissimi bambini per volta.

Noleggio gonfiabili da interno

I gonfiabili da interno sono dei gonfiabili professionali, costruiti però con delle altezze e dimensioni molto moderate.

Sono perfetti per feste private e aree baby parking.

Le dimensioni tipiche sono 3×3 o 4×4 con altezza massima di 3 metri.

Noleggio gonfiabili professionali

Questa tipologia di gonfiabili è quella più usata con dimensioni varie. Tipicamente uno scivolo misura 6×4, ed è alto 4.5 metri.

Questi gonfiabili vengono utilizzati spesso durante feste private ed eventi all’aperto, perché richiedono diverso spazio per essere montati e gestiti.

Noleggio gonfiabili acquatici

I gonfiabili acquatici sono delle stesse dimensioni dei gonfiabili professionali, ma hanno delle piccole accortezze che li rendono perfetti per l’utilizzo acquatico.

La differenza sostanziale viene trovata nello scivolo e nella piscina finali, che si riempie d’acqua.

Il pvc usato per questi particolari (scivolata e finale) invece di essere cucito viene elettro-saldato per diventare stagno e trattenere l’acqua senza che essa vada all’interno del gonfiabile.

Noleggio gonfiabili meccanici

Fra questi il più famoso è il toro meccanico, ma ci sono tanti altri gonfiabili meccanici. Questa tipologia di gonfiabili utilizza delle strutture meccaniche che rendono unico il gioco.

Cosa centrano i gonfiabili con l’animazione?

Come anticipato all’inizio dell’articolo, nonostante non siano la stessa cosa, i gonfiabili sono un mondo molto vicino all’animazione e vengono utilizzati spesso in combo.

Noleggio gonfiabili per le feste per bambini

Uno degli utilizzi più comuni è sicuramente l’utilizzo dei gonfiabili durante le feste di compleanno, cerimonie e ricorrenze varie.

I bambini letteralmente impazziscono per queste strutture, che spesso sono abbinate ad un animatore.

In questo caso la bravura dell’animatore è determinante per organizzare dei giochi coinvolgenti per tutti (se vuoi puoi approfondire qui i migliori giochi da villaggio

Molto spesso, i gonfiabili, sono usati per migliorare il tema di una festa. Immagina quanto possa rendere un gonfiabile a forma di galeone dei pirati all’interno di una festa a tema pirati? O un castello gonfiabile in una festa a tema principesse?

Noleggio gonfiabili lungo termine per villaggi

Tornando alla mia animazione turistica, anche i gonfiabili sono un bel connubio che sempre più spesso vedo nei villaggi.

Allestire un area gonfiabile è qualcosa di molto proficuo, perchè è un servizi che l’animazione o il villaggio, in base agli accordi contrattuali, offrono al cliente dando un quid aggiunto all’intero servizi.

In questo caso è molto conveniente optare per un noleggio a lungo termine delle attrazioni, che si aggira per una stagione sui 1500-2000€ a gonfiabile.

Ciò vi esonera dalla produzione di tutta una serie di documentazione necessaria per lo svolgimento del servizio.

Documentazione gonfiabili

A questo punto vi starete chiedendo che tipo di documentazione serva per il noleggio di questi gonfiabili.

Ho deciso di chiedere aiuto a Emanuele Davenia, un collega con la quale collaboro che ha un’agenzia romana specializzata in noleggio gonfiabili.

Ecco tutto quello che serve per noleggiare un gonfiabile.

  • Targhetta Identificative di ogni gonfiabile, rilasciata dal comune
  • Collaudo annuale che dichiari che il gonfiabile sia perfettamente funzionante
  • Assicurazione RCT
  • Dichiarazione di corretto montaggio
  • Licenza dello spettacolo viaggiante

Tutti questi documenti sono obbligatori per un noleggio e, ogni agenzia, deve fornirveli per noleggiare in piena serenità un gonfiabile.

Prezzo noleggio gonfiabili

Il prezzo dei gonfiabili varia in base a tanti fattori.

Il primo, più importante, è quello del trasporto: è un costo che incide molto, soprattuto nei noleggi a breve termine.

Si può risparmiare anche un 50% se si decide di fare un noleggi in autonomia, con un carico e scarico a propria cura.

Tipicamente, un gonfiabile, costa dai 150€ ai 350€  per una mezza giornata, incluso di montaggio e smontaggio.

Se parliamo di noleggio a lungo termine, invece, il noleggi di un gonfiabile può partire dai 300€ al mese, fino ai 1000€ in base alla durata del noleggio e alla dimensione degli stessi.

 

Spero che quest’articolo vi sia stato utile e che i nostri consigli possano servire per migliorare ulteriormente il settore dell’animazione per bambini.

Vi aspetto per il prossimo articolo.